Vai a sottomenu e altri contenuti

AVVISO DI MOBILITA’ VOLONTARIA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER LA COPERTURA DI 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO PIENO, CATEGORIA GIURIDICA D, PROFILO PROFESSIONALE ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO-CONTABILE

Data pubblicazione: 27/06/2022

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL CEDRINO

AVVISO DI MOBILITA' VOLONTARIA

(ART. 30 D.LGS. 165/2001)

PER LA COPERTURA DI 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO PIENO, CATEGORIA GIURIDICA D, PROFILO PROFESSIONALE ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO-CONTABILE CCNL FUNZIONI ENTI LOCALI

IL RESPONSABILE

Visto l'art. 30, comma 1, D.Lgs. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;

Vista la delibera di Giunta n. 6 del 16/02/2022 ''Piano triennale dei fabbisogni di personale 2022-2024'' con la quale è stata prevista l'assunzione a tempo indeterminato di n. 1 unità categoria giuridica D profilo professionale istruttore direttivo contabile, ccnl funzioni locali, da assegnare al servizio amministrativo e alla centrale unica di committenza;

Vista la determinazione del Servizio Finanziario 4/ Reg. Gen. 112 Del 27-06-2022 con la quale si approva l'avviso di mobilità volontaria per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato pieno, categoria giuridica D, profilo professionale di istruttore direttivo amministrativo-contabile, CCNL Funzioni Locali;

Vista la Comunicazione ai sensi dell'art.34-bis del D.Lgs.n.165/2001 - Disposizioni in materia di mobilità del personale - trasmessa a mezzo pec, prot. n. 1095 del 27/06/2022 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica - Ufficio Personale Pubbliche Amministrazioni - Servizio mobilità;

Considerato che per accelerare la procedura si ritiene opportuno, contestualmente all'effettuazione della comunicazione di cui all'art. 34 bis si citata, avviare la procedura di mobilità volontaria ex art. 30 del d.lgs. 165/2001, restando inteso che la relativa assunzione sarà subordinata al fatto che non sia intervenuta l'assegnazione di personale ai sensi e nei termini del comma 2 dell'art.34 bis del d.lgs. 165/2001;

RENDE NOTO

Art. 1 - Oggetto dell'avviso

L'Unione dei comuni Valle del Cedrino intende verificare la disponibilità di personale, in servizio con rapporto di lavoro a tempo indeterminato pieno presso altri Enti Locali, al trasferimento presso questo ente, secondo la procedura di mobilità volontaria prevista dell'art. 30 D.lgs. 165/2001, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato pieno, categoria giuridica D, profilo professionale istruttore direttivo amministrativo-contabile - CCNL Funzioni Locali.

Il presente bando è emanato nel rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro così come previsto dall'art. 35 del D.Lgs. 165/2001 e dal D.Lgs. 11/04/2006, n. 198, e nel rispetto del decreto interministeriale del 14/11/2021 in tema di misure per assicurare nelle prove scritte dei concorsi pubblici, a tutti i soggetti con disturbi specifici di apprendimento (DSA) la possibilità di sostituire tali prove con un colloquio orale o di utilizzare strumenti compensativi per le difficoltà di lettura, di scrittura e di calcolo, nonché di usufruire di un prolungamento dei tempi stabiliti per lo svolgimento delle medesime prove.

Art. 2 - Disciplina applicabile

Le modalità di partecipazione alla selezione e del relativo svolgimento sono disciplinate dal presente avviso e, per quanto non espressamente previsto dal vigente regolamento per la disciplina delle procedure concorsuali e delle modalità di accesso approvato con deliberazione di Giunta n° 18 del 22/06/2022.

L'Unione dei comuni Valle del Cedrino si riserva la facoltà di prorogare i termini, modificare, sospendere, revocare, annullare in qualsiasi momento il presente avviso di mobilità.

Tutte le comunicazioni inerenti la presente procedura sono effettuate, ad ogni effetto, attraverso la pubblicazione sull'apposita sezione del sito web istituzionale dell'ente (www.unionevalledelcedrino.it), salvo quelle che necessariamente si riferiscono a destinatari determinati, per le quali saranno effettuate comunicazioni personali.

Art. 3 - Requisiti di partecipazione alla selezione

I richiedenti dovranno essere in possesso:

1 - Requisiti generali

a) essere dipendenti a tempo indeterminato pieno presso altri Enti Locali, categoria giuridica D, istruttore direttivo amministrativo-contabile o profilo professionale con denominazione similare;

b) di non avere riportato condanne penali;

c) di non avere procedimenti penali pendenti;

d) di non aver riportato sanzioni disciplinari;

e) di non avere procedimenti disciplinari pendenti;

f) di non essere sottoposti a qualsivoglia provvedimento dell'autorità giudiziaria o disciplinare che sospenda o inibisca l'attività lavorativa anche temporaneamente;

g) per i candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento: i candidati con disturbi specifici dell'apprendimento - DSA (Legge n. 170/2010) - devono indicare l'eventuale ausilio necessario e/o la necessità di tempi aggiuntivi per sostenere le prove del concorso e/o la necessità di sostituire la prova scritta con un colloquio orale, ai sensi dell'art. 3, comma 4-bis del D.L. n. 80/2021, convertito dalla Legge n. 113/2021.

A tal proposito si fa presente che, per consentire all'ente di predisporre per tempo i mezzi e gli strumenti atti a garantire una regolare partecipazione al concorso, nella domanda di partecipazione il candidato con diagnosi DSA dovrà fare esplicita richiesta della misura dispensativa, dello strumento compensativo e/o dei tempi aggiuntivi necessari in funzione della propria necessità che deve essere opportunamente documentata ed esplicitata con apposita dichiarazione resa dalla commissione medico-legale dell'ASL di riferimento o da equivalente struttura pubblica.

2 - Requisiti specifici:

a) avere maturato almeno 5 anni di servizio a tempo pieno e indeterminato nella categoria giuridica D, con profilo professionale di istruttore direttivo amministrativo-contabile o profilo professionale con denominazione similare, presso il settore appalti e contratti o similari di Enti Locali;

Il requisito richiesto di cui al punto a) deve inderogabilmente essere posseduto alla data di scadenza del presente avviso, pena l'esclusione dalla procedura.

Si fa presente che ai sensi dell'Art. 30 del D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. è richiesto il previo assenso dell'amministrazione di appartenenza nel caso in cui si tratti di posizioni dichiarate motivatamente infungibili dall'amministrazione cedente o di personale assunto da meno di tre anni o qualora la mobilità determini una carenza di organico superiore al 20 per cento nella qualifica corrispondente a quella del richiedente. È fatta salva la possibilità di differire, per motivate esigenze organizzative, il passaggio diretto del dipendente fino ad un massimo di sessanta giorni dalla ricezione dell'istanza di passaggio diretto ad altra amministrazione. (...) Per gli enti locali con un numero di dipendenti compreso tra 101 e 250, la percentuale di cui al comma 1 è stabilita al 5 per cento; per gli enti locali con un numero di dipendenti non superiore a 500, la predetta percentuale è fissata al 10 per cento. La percentuale di cui al comma 1 è da considerare all'esito della mobilità e riferita alla dotazione organica dell'ente.

Art. 4. - Presentazione della domanda di partecipazione alla selezione

La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo il modulo di domanda allegato al bando, deve essere inoltrata all'Amministrazione scegliendo esclusivamente la seguente modalità, pena l'inammissibilità della domanda:

a) tramite pec all'indirizzo: protocollo@pec.unionevalledelcedrino.it. La domanda deve pervenire all'ente entro e non oltre il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'avviso all'albo pretorio on line, pena di inammissibilità.

Le domande spedite prima della pubblicazione del presente avviso oppure pervenute oltre il termine di scadenza sopra indicato sono inammissibili.

L'Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la mancata ricezione della domanda dovuta a disguidi postali o ad altre cause non imputabili alla stessa Amministrazione, né per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte dell'aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo o di domicilio indicati nella domanda, né per eventuali disguidi o disservizi, postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore, né per la mancata restituzione dell'avviso di ricevimento della raccomandata.

Art. 5 - Contenuto della domanda di partecipazione

Nella domanda di partecipazione (ALL. B), da redigere utilizzando il modello allegato al presente avviso, i candidati devono dichiarare sotto la propria responsabilità:

a) le proprie generalità;

b) di aver preso visione dei requisiti prescritti per la partecipazione alla presente selezione indetta con il presente avviso e di esserne in possesso;

c) di essere consapevole del contenuto degli artt. 75 e 76 del DPR n° 445 del 28 dicembre 2000;

d) di aver ricevuto l'informativa sul trattamento dei dati personali di cui all'art. 13 del D.Lgs. n° 196 del 30 giugno 2003, inserita all'interno dell'avviso di selezione;

e) l'indirizzo presso il quale devono pervenire, ad ogni effetto, eventuali comunicazioni relative alla selezione,

con esatta indicazione del numero di codice di avviamento postale, dell'indirizzo e-mail o di posta elettronica certificata e del recapito telefonico e l'impegno a comunicare tempestivamente l'eventuale variazione esclusivamente per iscritto tramite P.E.C. all'indirizzo ________________________o per e mail all'indirizzo _________________________;

f) di allegare il proprio curriculum vitae;

g) che i titoli valutabili ai fini del presente avviso sono quelli indicati nel proprio curriculum vitae in formato europeo, allegato alla domanda;

h) di allegare copia fotostatica di documento di identità;

i) che le dichiarazioni rese nella domanda di ammissione alla selezione, ed il contenuto del curriculum vitae sono documentabili a richiesta dell'ente.

La firma in calce alla domanda deve essere apposta per esteso ed in modo leggibile.

Art. 6 Allegati alla domanda

Alla domanda dovranno essere allegati:

- la copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore (qualora detto documento non sia in corso di validità, gli stati, le qualità personali e i fatti in esso contenuti, possono essere comprovati mediante esibizione dello stesso, purché l'interessato dichiari, in calce alla fotocopia del documento, che i dati contenuti nel documento non hanno subito variazioni dalla data del rilascio, ai sensi dell'art. 45, comma 3, DPR 445/2000);

- il curriculum vitae in formato europeo datato e firmato pena la mancata attribuzione del punteggio previsto per i titoli di servizio e formativi;

Alla domanda NON deve essere allegata alcuna documentazione relativa al possesso dei requisiti prescritti o posseduti (a mero titolo esemplificativo: copie titoli di studio, copie dei contratti di lavoro o certificazioni di servizio, ecc). Tutto ciò che sia ritenuto utile ai fini della presente selezione deve essere dichiarato nella domanda e nel curriculum vitae.

Si precisa che il modulo di domanda deve essere compilato in tutte le sue parti.

Le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di partecipazione e negli altri allegati hanno valore di dichiarazione sostitutiva di certificazione o dell'atto di notorietà. Per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci si applicano le sanzioni penali di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/2000.

Art. 7 - Ammissione alla selezione e casi di esclusione

l 'ammissione alla selezione dei richiedenti è effettuata, in ogni caso, con riserva di verifica dei requisiti prescritti, sulla base delle dichiarazioni e del contenuto della domanda di partecipazione, del curriculum vitae.

In ogni caso, l'assunzione del soggetto individuato a seguito delle operazioni di selezione comporta la verifica delle conoscenze e competenze necessarie per assolvere le funzioni richieste nella categoria giuridica D, profilo professionale istruttore direttivo amministrativo-contabile CCNL Funzioni Locali.

Le domande saranno considerate inammissibili e i candidati saranno esclusi dalla selezione nei seguenti casi:

 art. 3 del bando: mancato possesso dei requisiti indicati al punto 1 e al punto 2;

 art. 4 del bando: domanda inviata con modalità diversa da quelle indicate; domanda inviata per via telematica ad indirizzo diverso da quello indicato oppure oltre le ore 24 del giorno fissato per la scadenza;

invio domanda prima della pubblicazione dell'avviso oppure oltre il termine di scadenza;

In caso di vizi sanabili nella domanda di partecipazione, e qualora non provvedano a regolarizzare la domanda stessa nei termini perentori che verranno loro comunicati, i candidati saranno esclusi dalla selezione. L'esclusione dei candidati viene disposta con determinazione del Settore Finanziario tenuto conto dei tempi di espletamento della procedura di selezione.

Può essere disposta in ogni momento, con provvedimento motivato, l'esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti prescritti.

Art. 8 - Selezione dei Candidati

La procedura di cui al presente avviso è finalizzata, attraverso una selezione per titoli e colloquio, all'individuazione di n. 1 soggetto idoneo a ricoprire il posto vacante nella dotazione organica, categoria giuridica D, con profilo professionale di istruttore direttivo amministrativo-contabile dell'Unione dei comuni Valle del Cedrino. Verrà accertato il possesso delle competenze per lo svolgimento delle mansioni proprie della posizione da ricoprire. Le materie oggetto del colloquio sono le seguenti:

Sono richieste, in particolare, conoscenze e competenze relative a:

A. Normativa specifica di carattere generale:

- Elementi dell'ordinamento della pubblica amministrazione e degli enti locali

- Elementi relativi alla Gestione del rapporto di lavoro del personale

- Elementi di Procedimento amministrativo e diritto di accesso

- Normativa in materia di appalti e contratti pubblici

- Conoscenza della normativa in materia di privacy, trasparenza e prevenzione della corruzione

Il colloquio verterà, altresì, sulla capacità del candidato di :

- Orientamento al risultato

- Capacità di decisione

- Problem Solving e visione strategica

- Comunicazione

- Orientamento al lavoro di gruppo

- Coordinamento e gestione dei collaboratori

A tal fine, la Commissione di valutazione dispone di 50 punti così suddivisi:

Fino a 10 punti per i titoli così suddivisi: 1) titoli di studio; 2) titoli di servizio e 3) altri titoli così come disciplinato dal regolamento per la disciplina delle procedure concorsuali e delle modalità di accesso approvato con deliberazione di Giunta n° 18 del 22/06/2022.

Fino a 40 punti per il colloquio

In relazione ai titoli di servizio posseduti, saranno valutate esclusivamente esperienze lavorative con rapporto di lavoro subordinato, sia a tempo determinato (in questo caso saranno valutati periodi continuativi non inferiori a 3 mesi) che indeterminato, maturate presso Enti Locali nella categoria giuridica D purché attinenti al profilo professionale da ricoprire, mentre non costituirà oggetto di valutazione il periodo minimo di servizio per l'ammissione alla procedura (un anno di servizio: vedi requisiti specifici). Potranno essere valutate anche esperienze lavorative con rapporto di lavoro a tempo determinato/indeterminato presso Enti Locali, categoria C purché attinenti il profilo professionale messo a selezione.

Costituiranno titoli formativi da valutare autonomamente, ad eccezione del titolo valido per l'accesso a cui non sarà attribuito alcun punteggio, eventuali diploma di laurea, master, corsi di specializzazione o perfezionamento universitario, dottorato di ricerca conseguiti previo superamento di esame finale, purché attinenti al profilo professionale da ricoprire.

La Commissione definisce i criteri di valutazione della professionalità posseduta dal candidato, risultante anche dalle esperienze formative o professionali indicate nel curriculum vitae, non ricomprese tra quelle di cui al capoverso precedente, purché attinenti il profilo professionale da ricoprire.

In sede di colloquio saranno valutate le specifiche conoscenze possedute in relazione alla posizione lavorativa da ricoprire, come indicato più sopra.

La Commissione di valutazione:

determina i punteggi da attribuire nei limiti previsti dalla presente disposizione e li rende conoscibili agli interessati prima dello svolgimento del colloquio

esamina le domande e i curricula, attribuendo il punteggio relativo ai titoli e li rende conoscibili agli interessati prima dell'inizio dei colloqui.

La data, la sede e l'orario del colloquio saranno comunicati con avviso pubblicato sul sito web istituzionale dell'Unione almeno 20 giorni prima della data del colloquio. Tale pubblicazione ha effetto di notifica e nessuna altra comunicazione sarà trasmessa ai candidati.

I candidati ammessi, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità, sono tenuti a presentarsi, senza necessità di ulteriori comunicazioni, nel giorno, all'ora e alla sede che saranno indicati : in caso contrario, saranno considerati rinunciatari.

I candidati saranno esaminati in ordine alfabetico.

La Commissione, a seguito dell'esame dei titoli e degli esiti dei colloqui, formula una graduatoria, applicando, nell'ordine, i criteri di scelta che si riportano di seguito:

a) corrispondenza tra professionalità richiesta e posseduta risultante da titoli e colloquio:

b) motivazioni personali derivanti da esigenze di salute o di cura, oggettivamente dimostrabili, del richiedente o di altri soggetti con lo stesso conviventi nel territorio del comune, qualora già non siano applicabili disposizioni di legge che riconoscano diritti di precedenza tutele specifiche

c) motivazioni personali derivanti dal ricongiungimento del nucleo familiare

d) in ultima analisi, il criterio dirimente è costituito dalla minore età del richiedente.

La graduatoria è approvata con determinazione del Settore Finanziario e costituisce l'atto conclusivo della procedura di selezione, viene pubblicata nell'Albo pretorio e sul sito web istituzionale dell'ente e ne può essere presa visione presso il Settore Finanziario dell'Unione dei Comuni Valle del Cedrino.

Dalla data di pubblicazione decorre il termine per l'eventuale impugnativa.

Art. 9 - Assunzione

L' assunzione sarà comunque subordinata:

- alla verifica del rispetto dei limiti imposti dalla normativa vigente in materia di assunzioni e di spesa negli Enti Locali

- alla verifica dei requisiti previsti ed alla sottoscrizione del contratto di lavoro a tempo indeterminato pieno, categoria giuridica D con profilo professionale Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile;

Al candidato da assumere sarà attribuita la categoria giuridica D, profilo professionale di istruttore direttivo amministrativo contabile CCNL Funzioni Locali - e sarà adibito alle relative mansioni.

L'Unione dei comuni Valle del Cedrino si riserva, comunque, di non dar luogo all'assunzione per sopravvenute novità normative o per diversa valutazione da parte dell'ente anche in relazione alla disponibilità di bilancio.

Art. 10 - Trattamento dei dati personali

I dati che i candidati sono chiamati a fornire sono obbligatori ai fini dell'ammissione alla procedura selettiva, secondo quanto previsto dal D.P.R. 487/1994 e dal Regolamento UE 2016/679 del 27 aprile 2016 (regolamento generale sulla protezione dei dati, indicato con la sigla GDPR).

Il mancato, inesatto o incompleto conferimento dei dati ha come conseguenza l'impossibilità di proseguire o concludere il procedimento attivato dagli interessati, che, di conseguenza e a seconda dei casi, potrà essere sospeso, interrotto, archiviato o avrà esito negativo.

I dati forniti dai candidati saranno utilizzati per tutti gli adempimenti connessi alla selezione cui si riferiscono. Quanto dichiarato dai candidati nelle loro domande, verrà raccolto, elaborato e archiviato, tramite supporti informatici e comunicato a tutto il personale dipendente di questa Amministrazione coinvolto nel procedimento e ai membri della Commissione di valutazione nominata con determinazione dirigenziale. I dati personali possono essere:

-comunicati (cioè resi conoscibili a soggetti determinati, in qualunque forma, anche mediante le messa a disposizione, consultazione o mediante interconnessione) a soggetti privati alle condizioni e con le modalità previste dagli articoli da 22 a 25 della legge n. 241/1990 e dal ''Regolamento per l'accesso ai documenti e alle informazioni e per la tutela dei dati personali'' approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 1 del 12 gennaio 2006 (accesso ai documenti);

-diffusi (cioè resi conoscibili a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante le messa a disposizione o consultazione) attraverso:

-pubblicazione all'Albo Pretorio, alle condizioni e con le modalità previste dal GDPR e dalle norme di settore;

-pubblicazione nella sezione ''Amministrazione Trasparente'' della rete Civica, alle condizioni e con le modalità previste dagli articoli 5 e 5bis del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 (accesso civico).

I dati personali vengono trattati per il tempo necessario a consentire la gestione della procedura di selezione e tutte le altre necessarie attività di controllo, monitoraggio e verifica, anche da parte di altre Pubbliche Amministrazioni, nonché per consentire l'esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi e del diritto di accesso civico. Con l'invio della domanda il candidato autorizza l'Amministrazione alla pubblicazione all'albo pretorio e sul sito istituzionale dell'Ente dei propri dati ''cognome e nome'' con la dicitura ammesso/non ammesso nelle fasi relative all'ammissione alla mobilità, e graduatoria finale.

L'interessato che conferisce i dati ha diritto di:

-ottenere dall'Unione dei Comuni Valle del Cedrino la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati che lo riguardano e di accedere ai dati e alle informazioni indicate nell'articolo 15 del GDPR;

-ottenere dall'Unione dei Comuni Valle del Cedrino la rettifica dei dati che lo riguardano e l'integrazione dei dati incompleti [articolo 16 del GDPR];

-ottenere dall' Unione dei Comuni Valle del Cedrino la cancellazione dei dati che lo riguardano alle condizioni indicate nell'articolo 17 del GDPR;

-ottenere dall' Unione dei Comuni Valle del Cedrino la limitazione del trattamento dei dati che lo riguardano alle condizioni indicate nell'articolo 18 del GDPR;

-opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati che lo riguardano alle condizioni indicate nell'articolo 21 del GDPR.

L'interessato che ritiene che il trattamento dei dati operato dall' Unione dei Comuni Valle del Cedrino abbia violato le disposizioni del regolamento, può proporre reclamo all'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, in base all'articolo 77 del GDPR.

L'interessato che ritiene che il trattamento dei dati operato dall' Unione dei Comuni Valle del Cedrino abbia violato i diritti di cui gode in base al regolamento, può ricorrere all'Autorità Giudiziaria, in base all'articolo 79 del GDPR.

Il Titolare del trattamento è l' Unione dei Comuni Valle del Cedrino, con sede in Orosei, in persona del Presidente in carica.

Il responsabile della protezione dei dati è la Società Dasein srl, attraverso il soggetto individuato nel dott. Giovanni Maria Sanna, email sanna.dpo@dasein.it.

Art. 11 - Comunicazione ai sensi degli artt. 7 e 8 della L. 241/1990

Si informa che la comunicazione di avvio del procedimento, ai sensi della L. 241/90, si intende anticipata e sostituita dalla pubblicazione del presente avviso e dall'atto di adesione allo stesso da parte del candidato, attraverso la sua domanda di partecipazione.

Per eventuali chiarimenti è possibile contattare il Settore Finanziario ai seguenti recapiti:

- PEC: protocollo@pec.unionevalledelcedrino.it

- E-mail: info@unionevalledelcedrino.it

Il Responsabile del procedimento amministrativo è Piera Spanu - Responsabile del Settore Finanziario.

IL RESPONSABILE FINANZIARIO

F.TO Dott. ssa Piera SPANU

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
avviso Formato pdf 433 kb
modulistica Formato doc 51 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Contabile
Referente: Lidia Vedele
Indirizzo: Via Santa Veronica 5, 08028 Orosei (NU)
Telefono: 0784999386  
Fax: 0784878445  
Email: info@unionevalledelcedrino.it
Email certificata: protocollo@pec.unionevalledelcedrino.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto